Cookie disclaimer

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per approfondire leggi la pagina Privacy and cookie policy. Accetto

Museo storico della Liberazione - Roma

 A seguito del nuovo decreto Covid, in vigore dal 26 aprile 2021, il Museo riapre dal lunedi alla domenica dalle ore 9:00 alle ore 19:00

La composizione delle squadre

Le squadre, come risulta dalle deposizioni rilasciate dai poliziotti dell’Unità Seeling e della Horstkotte, avevano un caposquadra “un uomo delle SS munito di un foglio con i nomi degli ebrei che doveva arrestare […]. L’uomo delle SS ci aveva detto di non fare distinzioni tra uomini,donne o bambini” (Heinrich Gerlof, unità Seeling); “[…] Ci presentammo […] nel cortile, senza sapere dove saremmo stati mandati. Fummo divisi in squadre composte da tre a sei persone, a capo… un agente del servizio di Sicurezza che aveva una lista con i nomi delle persone da arrestare.” (Gustav Klumpp, unità Seeling).