Didattica


Servizi didattici per le scuole
Da venti anni l’attività diretta alle scuole secondarie - di Roma, della Provincia e del Lazio, di ogni parte d’Italia e di numerosi paesi d’Europa e di altri continenti- occupa nelle attività del Museo uno spazio privilegiato.
Un team affiatato ed esperto, proveniente  dall’insegnamento e ogni anno aggiornato, offre la possibilità di visite dirette ad integrare e non sostituire l’insegnamento curriculare. A partire dal Comando di polizia, dal carcere, dalle stragi,e dalla deportazione degli ebrei, viene approfondita la natura del Nuovo ordine europeo che il nazismo voleva imporre all’Europa  e, con la complicità del neofascismo della RSI, all’Italia. Nel contempo, presentando l’attività politica e militare del Fronte militare clandestino e delle formazioni partigiane,dei partiti e dei movimenti antifascisti, delle organizzazioni religiose e laiche di solidarietà e di assistenza, si delineavano le forme, i metodi e gli obiettivi della Resistenza, armata e non.
 
I laboratori
Costituiscono attività di partecipazione attiva degli studenti  - già adeguamente preparati in classe  - che sotto la guida di tutor realizzano un percorso tematico attraverso il Museo, i materiali esposti, la biblioteca, l’archivio, le opere d’arte visuale, la videoteca e i database.
 
Gli  itinerari
Sono un’attività in più sedi, che richieda una collaborazione fra diverse istituzioni museali e luoghi di memoria a Roma e fuori Roma. Ad es. itinerario dei due Risorgimenti (Vittoriano e via Tasso) , della partecipazione popolare (Repubblica Romana del 1849 e Resistenza), della reclusione (Via Tasso,Museo Criminologico, Regina Coeli, S. Maria della Pietà) , della guerra e della Resistenza nel Lazio (Via Tasso, Anzio, Cassino), della resistenza a Roma ( Via Tasso, Museo dei Granatieri, Museo ebraico, Fosse Ardeatine), delle stragi naziste (via Tasso, fosse Ardeatine; Borgo Montenero (LT), Paliano (FR), Leonessa (RI), ecc.)
Ogni attività ha i suoi costi organizzativi e tempi più o meno lunghi di programmazione e di realizzazione. Il Museo non assume alcuna responsabilità per i contenuti ed i livelli qualitativi di iniziative per le scuole promosse e realizzate al suo interno da associazioni e organismi vari, con personale ed ospiti propri, nell’ambito di progetti promossi da scuole ed enti locali.
 
I sevizi didattici per le Università.
Il Museo può realizzare anche iniziative didattiche e culturali specifiche (visite, brevi corsi, laboratori, itinerari,produzioni e realizzazioni di testi scritti, raccolte di documenti e immagini, video, fumetti,ecc..) in collaborazione con Dipartimenti, Corsi di studio, di Master e di Dottorato delle Università Italiane ed estere. Partecipa inoltre a iniziative culturali e non proposte da studenti. Inoltre , il Museo – compatibilmente con la sua disponibilità di spazio e di personale - ospita studentesse e studenti per tirocini formativi previsti dagli ordinamenti didattici di corsi di studio, di master, di dottorato di ricerca, sulla base di apposite convenzioni e progetti formativi individuali.
 
I servizi didattici per l’aggiornamento culturale e per l’educazione permanente.
Il Museo, valendosi di una rete di collaboratori in Dipartimento o nelle Università, in altri Istituti di Cultura Italiani e non, può partecipare – in collaborazione con organismi professionali, enti locali ed enti di scopo, amministrazioni dello Stato – alla progettazione e realizzazione di iniziative di aggiornamento culturale per docenti delle scuole e per addetti ai servizi culturali. Inoltre, mette a disposizioni la sua esperienza formativa e scientifica per la realizzazione- anche con l’impegno di strumenti informatici e audiovisivi - di iniziative di educazione permanente promosse da Università della Terza età, da Centri sociali per anziani e famiglie, di organizzazioni di lavoratori e di pensionati.

logo mibactlogo regione laziologo comune roma